Euribor, millemutuiParliamo di Euribor cos’è? Si tratta del parametro che determina i mutui a tasso variabile. Scopriamo insieme le novità!

È già in corso la rivoluzione dei parametri interbancari. Di recente il Parlamento Europeo ha deliberato un nuovo regolamento sui tassi, un cambiamento che modificherà il destino dell’Euribor, il valore di riferimento del mutuo tasso variabile.

Verso la fine del 2019, l’Euribor dovrebbe cambiare il suo calcolo di rilevazione e probabilmente anche il suo nome non sarà più lo stesso. Certo è che questo parametro rispetterà i nuovi requisiti fissati dal Regolamento Europeo sugli indici di riferimento (Bmr, Benchmarks Regulation). L’UE si è posta l’obiettivo di evitare i conflitti di interesse e i comportamenti fraudolenti che purtroppo hanno portato alle manipolazioni dei tassi di riferimento durante gli anni, garantendo maggiore trasparenza e stabilità. Anche la Iosco (Organizzazione internazionale delle Autorità di controllo dei mercati finanziari) lo conferma, il nuovo Euribor sarà calcolato su:

  • effettive transazioni avvenute sul mercato;
  • interpolazione dei dati sulle scadenze vicine o sulle rilevazioni dei giorni precedenti;
  • dati osservati su altri mercati e confrontati con modelli creati ad hoc.

I criteri del calcolo del nuovo Euribor sono basati sulla metodologia ibrida che l’European Money Markets Institute (Emmi) ha pubblicato il mese scorso. Attualmente, la rilevazione del tasso Euribor avviene tramite lo scambio informativo di un panel di 20 banche, chiaramente un sistema ritenuto poco trasparente per determinare un parametro così importante. Oltre ad essere l’indice del mutuo prima casa di milioni di famiglie europee, è anche il parametro dei contratti derivati.

Quali conseguenze ci saranno?

Per il momento, le previsioni Euribor fanno ben sperare: le simulazioni effettuate fino ad ora si rivelano rassicuranti, prevedendo un range tra -1 e -5 punti base, a seconda delle scadenze, lo scarto del tasso “ibrido” rispetto ai valori rilevati con la metodologia attuale. Dati che andranno verificati nel momento in cui il nuovo tasso entrerà in vigore.

Hai ancora dubbi sull’argomento?

Scrivici un commento, contattaci o chiamaci. Saremo lieti di trovare la migliore soluzione per te.

Seguici anche su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *