compro casa, millemutui

Photo by rawpixel.com from Pexels

È arrivato il momento di decidere ma i dubbi ti attanagliano? Leggi la nostra guida per scoprire quali sono i pro e i contro del mutuo e dell’affitto.

Ci siamo, stai per cambiare appartamento. Sia che tu stia lasciando l’abitazione dei tuoi genitori alla ricerca della tua indipendenza, sia che tu abbia deciso di prendere una casa più grande per l’arrivo di un figlio, la domanda che ti stai ponendo è una sola: compro casa o prendo un appartamento in affitto?

La risposta non è scontata e soprattutto non è valida per tutte le situazioni. Chi sceglie di acquistare casa lo è spesso legato a ragioni “emotive” per sentirsi più al sicuro, senza correre il rischio che qualcuno possa mandarlo via, oppure per lasciare un’eredita ai propri figli. Chi sceglie l’affitto, invece, potrebbe pensare di non immaginarsi nello stesso luogo per lungo tempo o, ancora, la propria situazione finanziaria non gli permette di far fronte alle spese iniziali per l’acquisto di un immobile.

Con le motivazioni personali non riusciamo a rispondere alla domanda “conviene comprare casa o andare in affitto?”. Dunque, facciamo un’analisi con numeri alla mano: secondo Isaac Tabner, docente di contabilità e finanza alla Management School dell’Università di Stirling nel Regno Unito, prima di ammortizzare i notevoli costi di transazione dell’acquisto di un immobile (tasse, compenso del notaio, eventuale provvigione dell’agenzia immobiliare, costi legati al mutuo, etc.), i proprietari di una casa devono mantenerla per un tempo che va dai 5 ai 10 anni. Quindi possiamo affermare che chi ha intenzione di tenere un immobile per meno di 5 anni, dovrebbe valutare seriamente l’affitto.

I vantaggi del mutuo

  • Innanzitutto, il mutuo sulla prima casa è detraibile.
  • In caso di difficoltà economiche, puoi richiedere la sospensione delle rate.
  • Per molte persone è il sogno di una vita, avere una casa tutta tua può darti una soddisfazione unica.
  • Se l’intenzione è quella di formare una famiglia, avere una propria abitazione può garantirti una maggiore stabilità e sicurezza.
  • Un appartamento può essere anche un investimento per il futuro: puoi affittarlo generando una rendita automatica.
  • Se la casa è di tua proprietà, puoi investire una somma nelle ristrutturazione, modificandola internamente e personalizzandola come più ti piace.

I vantaggi dell’affitto

  • Non serve investire una somma di denaro importante.
  • Anticiperai soltanto le mensilità richieste dal padrone di casa (non più di tre mesi).
  • Dovrai pensare solo al canone mensile, oltre naturalmente ai tuoi consumi.
  • Potresti permetterti una casa più grande e più prestigiosa che il tuo reddito non ti consentirebbe di comprare.
  • Non ti legherai a un contratto vincolante, ad un luogo in particolare di cui negli anni potresti stancarti.

In conclusione, è meglio scegliere mutuo o affitto? Se si ha una situazione lavorativa ed economica stabile, con una piccola somma di denaro da parte e il desiderio lasciare un’eredità materiale ai propri figli o alle persone a te care, il mutuo è la soluzione migliore.

Se hai un lavoro precario o non ancora stabile, sei uno spirito libero, non hai in programma di mettere su famiglia e oltretutto tra qualche anno potresti cambiare città per lavoro, l’affitto è la scelta più saggia.
Ma tutti sappiamo bene che le esigenze della vita possono sempre cambiare.

Hai ancora dubbi sull’argomento affitto o mutuo?

Scrivici un commento, contattaci o chiamaci. Saremo lieti di trovare la migliore soluzione per te.

Seguici anche su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *